Salvatore Ragonese

Settore disciplinare: 
Canto
Giorni di lezione: 
lunedì
giovedì

Il tenore Salvatore Ragonese ha debuttato nel 1988 al Teatro del Giglio di Lucca, interpretando il ruolo di Rodolfo nella Bohème di Giacomo Puccini e iniziando così una carriera internazionale che lo ha visto cantare in: recital allo Chatelet di Parigi; Manon di Massenet al Teatro Regio di Torino; La Traviata di Verdi all'Opera House di Sydney; La Boheme di Puccini alla Deutsche Oper di Berlino; Cardillac di Hindemith al Maggio Musicale Fiorentino; Fedora di Giordano all'Opera di Montecarlo con Renata Scotto; Nabucco di Verdi alla Royal Festival Hall di Londra; Esclarmonde di Massenet al Teatro Massimo di Palermo sotto la direzione di Gianandrea Gavazzeni; Fedora di Giordano al Teatro Liceu di Barcelona.

L' artista ha studiato la tecnica e l'interpretazione del canto sotto la guida dei maestri Ettore Campogalliani e Arrigo Pola e per lo studio dello spartito, con il maestro Antonio Tonini della Scala di Milano.
Ha conseguito il Diploma di canto presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo col massimo dei voti e la lode.

Risulta vincitore dei seguenti concorsi di canto: "Mattia Battistini" di Rieti, nel 1986, per il ruolo di Alfredo ne "La Traviata" di Verdi; "Beniamino Gigli" di Sirmione; "Puccini" di Milano.

Al Teatro Verdi di Trieste per il Festival dell'operetta, ha interpretato il ruolo del conte Tassilo nella "Contessa Maritza" di E. Kalman, partecipando anche come cantante-attore nel film di Ugo Gregoretti "Maggio Musicale" con Shirley Verrett e Malcolm McDowell.

Molte sono le scene di teatri italiani ed esteri che Salvatore Ragonese ha calcato come protagonista: Festival Pucciniano di Torre del Lago con Madama Butterfly di Puccini; Teatro Sociale di Mantova con La Traviata di Verdi e Tosca di Puccini; State Theatre di Pretoria in Sud Africa con La Traviata di Verdi; Teatro Civico di Vercelli con Madama Butterfly di Puccini; Teatro Nazionale di Varsavia con Carmen di Bizet e Tosca di Puccini; Teatro Rendano di Cosenza con Adriana Lecouvreur di Cilea; Stadttheater di Münster con Tosca di Puccini; Teatro La Gran Guardia di Livorno con L’Amico Fritz di Mascagni; Teatro Verdi di Sassari con Nabucco di Verdi; Carlo Felice di Genova con Don Quichotte di Massenet.

Il suo talento musicale e scenico è testimoniato dalla capacità di spaziare con disinvoltura dal repertorio classico a quello contemporaneo. Al Teatro Verdi di Firenze ha cantato ne “La Giara” di Alfredo Casella sotto la direzione di Gianandrea Gavazzeni e nello stesso teatro ha eseguito la parte del tenore in “Job” di Luigi Dallapiccola con la direzione di Zoltan Pesko. Nel 1992 ha debuttato in prima mondiale nell'opera "1492" di Antonio Braga, rappresentata al Teatro Municipale di Santo Domingo e incisa su compact disc dalla casa discografica Bongiovanni di Bologna; nel 2000 al Teatro Dell’ Aquila di Fermo, ha debuttato nel ruolo dell’Angelo ne “La Visita Meravigliosa” di Nino Rota.

Dal 2000 in poi è stato ancora protagonista della scena lirica: al Politeama greco di Lecce con La Traviata di Verdi; al Teatro Sociale di Rovigo con Simon Boccanegra di Verdi; a Minsk in Bielorussia con la Messa da Requiem di Verdi; al Teatro dell'Aquila di Fermo con Le Villi di Puccini; a Busseto, Fondazione "Arturo Toscanini" con La Traviata di Verdi; al Teatro Bellini di Catania con Cavalleria Rusticana di Mascagni; al Ravenna Festival con Nabucco di Verdi; al Festspielhaus di Salisburgo con La Traviata di Verdi.

Inoltre, ha preso parte a diverse tournée nelle principali città della Scandinavia, della Germania,degli  Stati Uniti e del Giappone, con Carmen di Bizet, Traviata e Nabucco di Verdi.

Salvatore Ragonese ha collaborato con molti celebri artisti e musicisti:

cantanti: Renata Scotto, Mirella Freni, Katia Ricciarelli, Luciana Serra, Denia Mazzola, Fiamma Izzo, Francesca Patané, Eva Johansson, Karol Neblett, Fiorenza Cossotto, Julia Varady, Vicente Sardinero, Leo Nucci, Ruggero Raimondi,Roberto Scandiuzzi, Gabriel Bacquier, Matteo Manuguerra, Ferruccio Furlanetto;

direttori d'orchestra: Gianandrea Gavazzeni, Jesus Lopez Cobos, Bruno Bartoletti, Pinchas Steinberg, Massimo De Bernart, Zoltan Pesko, Angelo Campori, Reynald Giovaninetti, Alain Guingal.

registi: Piero Faggioni, Gotz Friedrich, Liliana Cavani, John Copley, Beppe De Tomasi, Ugo Gregoretti, Laurent Pelly, Lino Capolicchio, Graziano Gregori.

Nel 2007 è tornato a Tokyo presso il Teatro Nazionale, dove ha partecipato ancora una volta allo storico allestimento del Don Quichotte di Massenet con la regia di Piero Faggioni e la produzione di DVD digitale.

Nel 2008, ha tenuto un corso di perfezionamento di canto per gli studenti universitari a San Josè di Costa Rica, e nel 2010 è tornato al Teatro Massimo di Palermo per una nuova produzione del Don Quichotte di Massenet, con la regia di Laurent Pelly e protagonista Ferruccio Furlanetto.

Salvatore Ragonese, ha insegnato canto presso i seguenti Conservatori di Musica: "Giuseppe Verdi" di Como, "Vincenzo Bellini" di Palermo e "Arrigo Boito" di Parma. Attualmente è titolare della cattedra di canto presso il Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” di Mantova.

Recentemente ha tenuto due Masterclass di canto: a ottobre del 2016 presso L'Università "Dostoevskji" di Omsk in Russia e a Gennaio del 2017 presso l'Università di Yinchuan- Ningxia in Cina.

Insegnamenti attivi

Anno accademico corrente

Prassi esecutive e repertori - Canto - Triennio

Albo pretorio online

Amministrazione trasparente 

Sostienici

C'è un modo di contribuire alla nostra attività che non ti costa nulla: devolvi il 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi al Conservatorio di Mantova.

Il nostro codice fiscale è 93001510200

Contattaci

Conservatorio "L. Campiani"
Via della Conciliazione, 33
46100 - Mantova

+39 0376.324636

campianiatconservatoriomantova[punto]com (Posta elettronica ordinaria (PEO))

protocolloatpec[punto]conservatoriomantova[punto]com (Posta elettronica certificata (PEC))