Laboratori

Il LABORATORIO DI MUSICA DEL XXI SECOLO è costituito principalmente dalle classi di composizione, ma si rivolge a tutti gli interessati a un rapporto attivo e creativo con la musica del nostro tempo.
Questi i propositi del Laboratorio:
1. promuovere il confronto e la collaborazione fra il pensiero compositivo e il pensiero esecutivo facendo interagire le diverse competenze musicali con altri territori dell'arte e della cultura contemporanea;
2. offrire agli studenti una prima occasione di conoscenza e di incontro con le molteplici esperienze della musica di oggi;
3. rappresentare per gli insegnanti una sollecitazione a indagare nuovi percorsi metodologici che, valorizzando il rapporto con la cultura musicale contemporanea, comportino anche la ricerca e lo studio di nuove tecniche strumentali;
4. avviare una riflessione e una serie di attività intorno alla categoria del "nuovo" e ai problemi inerenti alla valorizzazione e alla promozione della creatività, anche favorendo il confronto con altri linguaggi, esperienze creative, territori del sapere.
Nel corso degli anni il Laboratorio ha attivato iniziative nei seguenti settori:
incontri con insegnanti del conservatorio, seminari con strumentisti esterni (tra gli altri Massimiliano Damerini e Roberto Prosseda per il pianoforte, Roberto Fabbriciani e Mario Caroli per il flauto), Attività di improvvisazione come stimolo all'elaborazione di processi compositivi e in funzione della creazione di un ensemble cameristico, incontri con compositori (Stefano Gervasoni, Adriano Guarnieri, Claudio Ambrosini),
collaborazione con Musica-scuola, ascolto e analisi, destinati agli allievi di composizione, alle classi di cultura musicale generale, in collaborazione con scuole e istituzioni cittadine.

Il LABORATORIO DI INSIEME FLAUTI è stato ideato dal M° Fabio Bacelle nel 1999.
Durante le lezioni i flautisti affinano l'abitudine alle esercitazioni di insieme e familiarizzano con l'uso di strumenti quali Ottavino, Flauto in sol, Flauto basso.
Particolare cura viene affidata all'intonazione, all'equilibrio sonoro, alternando le parti per abituarsi ai rispettivi ruoli.
I gruppi partecipano ai saggi finali ed effettuano concerti e lezioni-concerto.

Nell’A.A. 2016/17 due allievi di Triennio approfondiranno duetti di J. Françaix, Cimarosa, Petrassi, Cage, Surianu; è previsto lo studio del “Capriccio 81” di Ivan Erod per quattro flauti e due arpe.

Sono previsti scambi con altri Conservatori e scuole di ogni genere.


Dal 1999 ad oggi sono stati approfonditi brani di:
Kronke, Bozza, Guiot, Mozart, Feld, Grieg, Mcdowall, Rossini, Hirose, Joplin, Beethoven, Gianella, Berthomieu, Mower, Jeanjean, Faurè, Veit, Haendel, Priori, Mendellssohn, Tschaikowsky, Bach, Weber, Lindholm, Fanton, Gossec, Manzino, Bizet, Gluck, Burger, Lincetto, Teleman, Schubert, R. Korsakov, Barber, Ganzerla, Smetana, Hessemberg.

Per contatti e informazioni: Prof. Fabio Bacelle

IL LABORATORIO TEATRO MUSICALE DEL '700 ha come obiettivo quello di avvicinare i giovani cantanti all'opera buffa. Il progetto è nato dalla collaborazione tra il Conservatorio di Mantova e il "basso buffo" Enzo Dara. Da questo sodalizio artistico è sorto il Laboratorio che ha iniziato la propria attività artistico-didattica nel biennio 1999/2000 con la produzione de "Il Filosofo di Campagna" di Baldassarre Galuppi e Carlo Goldoni in una rinnovata edizione curata da Pier Paolo Scattolin e Francesco Carone e diretta dal maestro Luigi Ripamonti.
Le caratteristiche di base del progetto si sono rivelate particolarmente efficaci e sono state mantenute come impostazione di base anche per la successiva edizione 2001/2002, che ha visto l'esecuzione dell'opera "Il Fanatico in Berlina" di Giovanni Paisiello e Giovanni Bertati, con la revisione del m° Daniele Zanettovich, in prima esecuzione in tempi moderni.
Finalità del Laboratorio sono pertanto la formazione e l'avviamento professionale dei giovani cantanti, strumentisti e maestri di palcoscenico, al teatro musicale del '700 e all'opera buffa in particolare.
Per l'individuazione delle voci soliste il Conservatorio di Mantova ha indetto un concorso nazionale rivolto ai cantanti diplomati nei Conservatori o Licei Pareggiati italiani e agli allievi frequentanti i corsi superiori. Sono state così costituite due compagnie di canto più una compagnia di riserva. Gli allievi ammessi hanno frequentato due stages al Teatro Accademico del Bibiena, sede prestigiosa del "Laboratorio"; responsabile del Corso di formazione teatrale e regista è stato, fin dalla prima edizione, il maestro Enzo Dara, docente ospite del Conservatorio. Oltre ai cantanti sono stati coinvolti nell'esperienza del Laboratorio anche strumentisti per l'orchestra, maestri sostituti, maestri per la gestione del palcoscenico e scenografi (per quanto si può fare all'interno di un Teatro con le caratteristiche del Bibiena).
Il Laboratorio ha previsto perciò un'attività formativa completa per tutti i vari settori che compongono l'opera, inserendosi in un complesso meccanismo teatrale che la migliore didattica puramente teorica non può assolutamente offrire. Va sottolineato che il Laboratorio, costituito al Conservatorio di Mantova, è tra i pochi a livello nazionale e rappresenta un prezioso e ambìto appuntamento per le giovani leve di cantanti in virtù della presenza straordinaria del maestro mantovano Enzo Dara, che si può considerare tra i più importanti "bassi buffi" oggi operanti nel mondo intero. Tale attività si configura altresì come prezioso contributo didattico inserendosi in àmbiti di perfezionamento, in sintonia con le prospettive della riforma dei Conservatori che portano tali istituzioni al livello universitario.
L'edizione de "Il Fanatico in Berlina", realizzata nel gennaio del 2002 e diretta dal maestro Elisabetta Maschio, è stata edita dalla Kikko Classic di Milano.
Numerosi sono i giovani cantanti che hanno partecipato alle precedenti edizioni, debuttando a Mantova e successivamente iniziando la loro carriera con ingaggi in importanti teatri nazionali.
Il dettaglio delle produzioni legate al laboratorio è descritto nella pagina Opera e teatro musicale.

Newsletter

Ricevi aggiornamenti su news ed eventi che riguardano il Conservatorio di Musica di Mantova

Contatti

Conservatorio di Musica "L.Campiani"
Via della Conciliazione, 33 - 46100 Mantova

  • +39 0376.324636

Social

Seguici sui Social Network
Sei qui: Home Corsi e Docenti Laboratori

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito